fbpx

Come usare i codici sconto influencer per promuovere il tuo e-commerce

Una delle ultime strategie nel campo dell’e-commerce marketing è la promozione degli shop online tramite codici sconto influencer. Non parliamo semplicemente di contenuti, ma anche di attività trasparenti e tracciabili dall’azienda come i codici promozionali personalizzati.

Dopo la frenata degli acquisti fisici determinata dalla pandemia, i retailer hanno investito sempre più nei canali di vendita online, supportati dall’esplosione di piattaforme ecommerce e plugin a basso costo, come Shopify, Wix e Woocommerce.

Ovviamente la costruzione dello spazio di vendita digitale è solo una piccola parte del lavoro: per farlo conoscere e per conquistare visite alle schede prodotto, è necessario anche spingere sulla sua promozione.

Come fare? Una delle tattiche è proprio la distribuzione tramite Influencer di codici sconto, resi pubblici sui social media più gettonati — da TikTok a Instagram — che i follower possono inserire nel carrello al momento del pagamento. Vediamo insieme come crearli, come gestirli e come verificare il tasso di conversione di ogni influencer.

Studiare le strategie di sconto

Per ottenere dei risultati tangibili, il primo passo è ideare una strategia che tenga conto di tre variabili:

  • la marginalità, quindi quanto alta può essere la percentuale di sconto da offrire;
  • la meccanica e la validità del codice sconto, ovvero come dovrà essere utilizzato e per quale articolo in catalogo;
  • il mezzo per diffonderlo e renderlo visibile, di conseguenza gli influencer da coinvolgere, i canali su cui promuoversi e i contenuti digitali da realizzare.

Unire le forze del reparto vendite e del reparto marketing è il miglior modo per depennare questi tre punti e gettare le basi per una campagna di Influencer Marketing di successo. I numeri ce lo confermano: 300 marketers italiani intervistati da Sales Force hanno dichiarato che attirare l’attenzione delle persone in real time oggi è una delle principali sfide in ambito comunicativo. In questo quadro, gli influencer possono venire in supporto delle strategie di ecommerce marketing proprio grazie alla loro capacità di coinvolgere le persone, ancor meglio quando le accompagnano verso l’acquisto.

Come proporre uno sconto alla community

I percorsi di acquisto variano da persona a persona, dipendono dal mezzo scelto, non sono mai lineari e possono essere intervallati da interruzioni e cambi di rotta. Prendiamo come esempio gli acquisti di impulso: magari, proprio mentre sfogliamo il feed di Instagram, ci imbattiamo in un prodotto che non conoscevamo ma che, in quel preciso momento, abbiamo deciso di volere tantissimo. E in pochi clic ce lo aggiudichiamo.

Ecco, ora immagina che quel prodotto sia il tuo e che il contenuto promozionale sia il video di un’influencer che ne mostra l’utilizzo, invitando i membri della sua community ad acquistarlo con un codice sconto dedicato esclusivamente a loro. In poche ore potresti moltiplicare il numero delle vendite e sapere esattamente quali deriverebbero dalla campagna di Influencer Marketing.

Come scoprire le vendite avvenute grazie ai codici sconto degli influencer

Tracciare le vendite avvenute grazie alla campagna di Influencer Marketing è molto semplice: basta generare per ogni influencer un codice personalizzato, che attivi un determinato sconto nel carrello al momento dell’inserimento.
Ad esempio, se coinvolgessi un micro influencer di nome Marco e una di nome Laura e decidessi di fornire uno sconto aggiuntivo del 20% alle loro community, i codici potrebbero essere: Marco20 e Laura20. [Ne abbiamo parlato anche nell’articolo Strategie di marketing per e-commerce: campagne con i Micro Influencer]

Chiedi al tuo sviluppatore di inserire il codice sconto come dato tracciabile nei pagamenti su Google Analytics e vedrai quanti acquisti avrà generato ogni influencer. Con questo metodo avrai sempre dati certi sulle attività e potrai decidere quale creator coinvolgere in futuro in base alle sue performance.

Se non hai un portafoglio di influencer di fiducia, puoi affidarti a piattaforme professionali come Jungler, tramite cui selezionare i creator più adatti al tuo progetto e seguire le loro attività social nel pannello dell’area riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi