fbpx

Il social commerce: cos’è, vantaggi e perché è utile per vendere online

Il social commerce è l’esperienza di acquisto online che avviene attraverso i social network, su cui influiscono le relazioni e le conversazioni tra gli utenti.

Rispetto a un acquisto sull’e-commerce proprietario del brand, il social commerce sguazza nella riprova sociale, nel tempo di permanenza superiore alle 2 ore al giorno sui social media e nella praticità degli acquisti da mobile.

Se, fino a qualche anno fa, i social erano piattaforme pensate per tenersi in contatto con gli amici, oggi rappresentano la principale forma di entertainment on demand, che include anche lo shopping. Tutti, almeno una volta, abbiamo cliccato su una sponsorizzata atterrando sulla scheda prodotto di un e-commerce solo perché ci incuriosiva. Questo esempio ci fa ben capire le potenzialità del mezzo e quanto possa significare utilizzarlo per un’azienda che basa il proprio business sulle vendite online.

Social commerce e comportamento di acquisto

Il social commerce, almeno fino ad ora, ha fatto da ponte tra persone, condivisione di informazioni, transazioni e customer care. Studia il comportamento del consumatore nei contesti online, ponendo al centro l’intera esperienza di acquisto, che non è sempre lineare come da anni ci dicono gli esperti di funnel. Le motivazioni che spingono a comprare sui social, infatti, sono due:

  • utilitaristiche: dopo una fase di ragionamento e ricerca, acquisto un prodotto che ritengo necessario per le mie esigenze;
  • edonistiche: mi gratifico attraverso lo shopping, anche se non ho razionalmente bisogno di quel prodotto.

Nella maggior parte dei casi, gli acquisti on line rispondono a motivazioni edonistiche e a impulsi incontrollati, che hanno poco a che vedere con le decisioni razionali. Ovviamente non è sempre così: il social commerce è anche un alleato per coltivare la brand awareness e la fiducia dei consumatori, che nel tempo ci scrutano, meditando se effettuare o meno un acquisto nel nostro negozio virtuale.

Ma quali sono i vantaggi tangibili per la propria azienda? Vediamoli insieme.

Quali sono i vantaggi del social commerce

I social network sono un passatempo a cui dedichiamo attenzione nel tempo libero, magari a fine giornata o durante il weekend. Alcuni li usano per informarsi, altri per chattare con i propri contatti, altri ancora per cercare ispirazione. Ed è proprio mentre si scorre il feed alla ricerca di idee, che può comparire un’inserzione pubblicitaria, il post di un amico che raccomanda il libro appena acquistato oppure il video di un’influencer che sfoggia il suo leggings snellente mentre si allena.

Nei formati e nelle opportunità creative fornite dai social, troviamo i vantaggi del social commerce. Ne abbiamo individuati cinque, che potranno esserti utili a decidere se introdurre la tua azienda nella vendita tramite social.

Aumenti i touchpoint con i potenziali clienti

2,85 bilioni di persone usano Facebook mensilmente, mentre 1 bilione usa Instagram. Le due app social del gruppo Zuckerberg sono le più usate al mondo e una vera miniera d’oro per le aziende che gratuitamente le presenziano. Con il rilascio del Marketplace, dei cataloghi prodotti e dello shop sono quasi le uniche, insieme a Tiktok, YouTube e Pinterest, a fare da ponte diretto con gli e-commerce.

I social diventano, così, nuovi punti di contatto con i potenziali clienti e veicolo di traffico verso il tuo shop online di proprietà. È lo stesso vantaggio alla base di una campagna di Influencer Marketing: la condivisione di un prodotto su un canale condiviso da una community può generare decine di transazioni, anche se i clienti non sono atterrati direttamente sulla scheda prodotto dell’e-commerce.

Crei relazioni con i clienti

La riprova sociale, che secondo Robert Cialdini è la capacità della massa di influenzare le scelte dell’individuo, è l’assunto su cui si basa il successo di tutti i social media. Le relazioni e le conversazioni che si creano su app come Facebook e Instagram, quindi, sono un vettore decisionale potentissimo, sia in fase di pre-vendita che in fase di post-vendita.

Una recensione positiva o negativa può incidere sulla decisione di acquisto, soprattutto se il brand o il prodotto non sono conosciuti. Per questo le aziende fanno leva su UGC che coinvolgano i prospect a livello tanto emozionale quando razionale, con contenuti creati dagli influencer e dagli stessi clienti, in cui raccontano la loro esperienza con l’azienda e il prodotto.

Inoltre, il social e-commerce aiuta ad avere uno sguardo più ampio sui feedback dei clienti, grazie a un monitoraggio costante del web. Analizzando le loro opinioni, l’azienda può ottimizzare il proprio percorso di vendita e studiare migliorie nei prodotti o, addirittura, crearne di nuovi in base alla domanda.

Hai maggiori dati sul pubblico che acquista

Al tracciamento di Google Analytics e della Search Console, si aggiungono anche i dati sul pubblico proveniente dai social media. I social sono un ottimo strumento per incrementare il tuo database tramite le anagrafiche dei clienti, con campagne di lead generation mirate alla tua nicchia. Ma non solo: gli Analytics di Facebook e di Instagram (ne abbiamo parlato anche qui) sono utilissimi per conoscere meglio il pubblico che ti segue, con vantaggi anche per la tua content strategy.

Promuovi costantemente il tuo e-commerce

Si sa, per ottenere conversioni, un e-commerce ha bisogno di un certo traffico mensile: se nessuno lo visita, è difficile che avvengano delle vendite. Grazie alle call to action di acquisto integrate nei social network, puoi aumentare il traffico verso le schede prodotto e le pagine principali del tuo e-commerce. È un plus che puoi ottenere sia tramite advertising, che gratuitamente, ad esempio grazie a Instagram Shopping.

Questo tool è una vera e propria vetrina in cui esporre i cataloghi del tuo negozio online, con foto, descrizioni e prezzi in chiaro. L’utente che clicca sul prodotto sarà dirottato sull’e-commerce e potrà completare la transazione. Negli USA è in rollout l’acquisto in app, ma in Italia dovremo aspettare ancora qualche mese per testare la funzione.

Ottieni visibilità con l’Influencer Marketing

L’Influencer Marketing è una delle chiavi del social commerce in Italia e all’estero. Concentra tutti i vantaggi della strategia, raccogliendo riprova sociale, passaparola, esperienza di acquisto, recensioni, brand awareness, promozione e traffico all’e-commerce. Ad esempio, lo swipe-up dei creator può essere un veicolo di visite alla scheda prodotto, ancor di più se associato a codici sconto e a leve commerciali.

Tramite una campagna di Influencer Marketing puoi dare un boost alla tua strategia di social commerce, ottenendo non solo vendite, ma anche tutti i benefici del social share.

 

Se hai deciso di costruire una strategia di social commerce, non dimenticare di aggiungere gli influencer tra i tasselli. E se non sai come creare una campagna di Influencer Marketing, ti aiutiamo noi di Jungler.

Contattaci per attivare una demo gratuita di 30 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi